Fortezza Svevo-Angioina - XIII sec.
La Fortezza Svevo-Angioina sorge sul Colle Albano, il più alto della città, dove Federico II di Svevia fece erigere la sua dimora imperiale, lo splendido Palatium, nel 1233. Dopo la sconfitta degli Svevi ad opera degli Angioini i resti del Palazzo vennero inglobati all’interno della maestosa cinta muraria voluta da Carlo I d’Angiò, che trasformò il Castello da residenza imperiale in una vera e propria Fortezza. L’imponente cinta muraria, lunga 900 metri, è rinforzata da 22 torri, di cui 15 quadrangolari e 7 pentagonali, e resa inaccessibile da un fossato alle cui estremità si ergono due superbe torri circolari, la Torre della Leonessa, o della Regina, merlata, e la Torre del Leone, o del Re. Questa fortificazione racchiudeva una vera e propria cittadella militare, contenente gli alloggiamenti, una Cappella dedicata a San Francesco, una cisterna per la raccolta d’acqua e il ponte sul fossato. Attualmente, grazie ad un accurato lavoro di restauro, è possibile accedere all’interno della Fortezza, visitare la Torre della Leonessa e un breve tratto del camminamento, dal quale è possibile ammirare i resti del Palatium federiciano. Indirizzo: Piazza Padre Angelo Cuomo 71036 - Lucera (Fg) Tel./Fax: 800767606

La Chiesa di San Francesco
Fu fatta costruire nel 1300 da Carlo II d’Angiò in onore di San Francesco d’Assisi, che la leggenda vuole sia passato a Lucera nel 1221. Situata in Piazza Tribunali, nella parte più alta della città medievale, la Chiesa venne restaurata nella prima metà del Settecento dal Padre Maestro dell’attiguo Convento, Francesco Antonio Fasani. Nel prospetto della Chiesa, riportato allo splendore originario da un radicale intervento architettonico degli anni ’30, si fondono elementi gotici e romanici, visibili nell’ampio rosone e nel magnifico portale, oltre che nella facciata a capanna. All’interno sono conservate un’Annunciazione del 1300 e alcune tele di scuola napoletana. Proprio il corpo del Fasani, primo Santo della Capitanata, canonizzato da Papa Giovanni Paolo II il 13 aprile 1986, è conservato e venerato dal 1942 sotto l’altare maggiore: per questo la Chiesa è divenuta nel 2001 Santuario diocesano. Indirizzo: Piazza Tribunali  71036 - Lucera (FG)

La Chiesa di San Domenico, con l’annesso Convento,
E' stata la terza a Lucera voluta da Carlo II d’Angiò, dopo la Basilica Cattedrale e la Chiesa di San Francesco. Venne costruita utilizzando lo spazio di alcuni fondaci arabi, dopo la cacciata dei Saraceni da Lucera avvenuta nel 1300. In origine in stile gotico-angioino, venne radicalmente modificata nel Settecento in un sontuoso stile barocco. A quel periodo risale la facciata a scacchiera, mentre è del cinquecento l’Oratorio, oggi corrispondente alla Cappella di San Giuseppe. Alla destra della facciata è possibile ammirare il Pantheon, ovvero la Cappella del Rosario, costruita tra il 1773 e il 1803, dalla caratteristica copertura a cupola. L’interno è a navata unica con otto sfarzose cappelle con altari ricchi di marmi, più l’altare centrale del 1709, e la statuetta del Cristo legato alla colonna, opera di grande valore firmata dal maestro Fabrizio Iannulo da Monopoli. Indirizzo: Via San Domenico 71036 - Lucera (Fg)

Anfiteatro Augusteo - sec. I a.C.
L’Anfiteatro di Lucera rappresenta un eccezionale monumento nel quadro dell’architettura degli edifici per gli spettacoli di età romana. Straordinariamente conservato e di grandi dimensioni (126, 8 metri di lunghezza per 94,5 metri di larghezza), è situato ai margini del centro storico della cittadina in provincia di Foggia. L’edificio venne costruito in età augustea, tra il 27 a.C. e il 14 d.C., a spese di Marco Vecilio Augusto, magistrato e membro di un’importante famiglia lucerina. All’arena (75, 20 per 43,20 metri) si accede attraverso due magnifici portali decorati; l’interno è a pianta ellittica e poteva ospitare tra 16.000 e i 18.000 spettatori. L’Anfiteatro, distrutto durante la presa della città da parte di Costante II nel 663 d. C, nel 2009 è stato sottoposto ad un accurato intervento di recupero e restauro realizzato grazie ai finanziamenti dell’A.P.Q. Regione Puglia, e  viene oggi utilizzato per spettacoli e manifestazioni culturali. Indirizzo: Viale Augusto 71036 - Lucera (Fg)

 

Distanza : Foggia - Lucera   18,8 km